Thursday, April 30, 2009

L' arcobaleno del mondo



Ho incontrato le note di un flauto, e le ho seguite
Mr Peter mi ha dedicato " Romanza " ed il suo canto si è librato nell'aria; le sue note, palloncini colorati, accarezzati dal sorriso del vento
Anche la sua Anima vibra dell'infinito della vita e della magia della Musica
Mr Peter mi ha abbracciata d'incanto, mi ha toccato la spalla per sincerarsi del Sogno e della Realtà
..Mr Peter quel tardo pomeriggio ha seminato il Suo Amore e la celebrazione della Vita lungo i vicoli ed il cielo di Rimini
...io ho chiuso gli occhi per vederlo meglio
...un acquerello fragrante di frangipane...

Sunday, April 26, 2009

Carmine Mangone

Carmine Mangone
è il sangue che scorre, determinato e implacabile, nelle tue vene.
Ascoltarlo è viverlo.
Carmine non ti lascia indifferente.
Carmine è quella nota che vibra nell'aria intorno a te e dentro di te.
Ogni sua parola ha una forza dirompente, una consistenza che si può toccare, annusare, sentire sulla pelle mentre ancora è calda di vita.
Ha un diamante racchiuso nelle viscere che irradia luce iridescente tutt'attorno, per chilometri oserei dire.
Racconta brandelli della sua anima con la sonora voce di emozioni profonde,
che poi profondamente ti emozionano, ti entrano in pancia,
ti incollano alla sedia
e non ti lasciano più andar via.

Venerdì sera ho avuto il piacere di partecipare alla presentazione del libro " Mai troppo tardi per le fragole " scritto da Carmine Mangone ed edito da " L'orecchio di Van Gogh ". La presentazione è avvenuta presso la fantastica liberia " Indipendente/mente Interno 4 " di Rimini.
Carmine, dopo la stupenda introduzione di Marco Refe ( Amico, nonchè manager), ha letto alcuni passaggi di questo suo ultimo libro ( ma anche alcuni brani tratti dal precedente " Al centro esatto dello stupore " ).
Il suo raccontarsi con la gestualità dei movimenti del corpo e con le inflessioni della voce mi ha permesso di sbirciare da vicino quel turbinio di emozioni che sono la struttura portante dei suoi versi, ora delicati, ora brucianti,
sempre vivi
e pulsanti
e densi.


" L'amour...C'est une accolade "

una parentesi graffa non
dice niente
non mette al mondo nessun'algebra convulsiva
se tu non vuoi-
una parentesi graffa è solo un simbolo
stupido e vano come tutti i simboli
se rimane vuoto

( Mai troppo tardi per le fragole, Carmine Mangone. ed. L'orecchio di Van Gogh - pp 16 )

Sunday, April 19, 2009

Ricrearsi


Provare è uno stratagemma. Provare è un trucco.Quando non vuoi fare una cosa, provi.Quando vuoi fare qualcosa, semplicemente la fai.
La tua casa si è incendiata - provi forse a uscire? Semplicemente ne esci! Non provi; non cerchi una mappa, non vai a leggere le sacre scritture. Non stai a pensare: " Come e da quale parte dovrei uscire? A chi chiederlo? Dove trovare un maestro che sappia come uscire? ". Non pensi se sia giusto saltare dalla finestra, se le regole dell'etichetta lo consentano o meno. Si dovrebbe uscire dalla porta anteriore o da quella posteriore?Potresti addirittura fuggire dal gabinetto! Non ha importanza - quando la casa brucia, queste cose sono immateriali, irrilevanti. Non provi, semplicemente esci. In realtà, non pensi neppure, penserai quando sarai uscito.
(...) Questo è ciò che intendo:

CAMMINA SENZA PIEDI
VOLA SENZA ALI
PENSA SENZA MENTE

Entra nell'immediatezza della vita.

( L'arte di ricrearsi. Osho. Ed. Oscar Mondadori - pp 12/13 )



E la verità si trova sempre nel presente.Il passato è solo un ricordo, il futuro è immaginazione. L'uno non c'è più, l'altro deve ancora venire: tra i due, esiste questo piccolo prezioso istante.

( L'arte di ricrearsi. Osho. Ed. Oscar Mondadori - pp 4 )


Si può essere precisi nei confronti di ciò che è morto, perchè non cresce più. Tutto il potenziale è esaurito; non accade più nulla. Allora una definizione è possibile. Si può essere precisi riguardo a un cadavere, ma non è possibile esserlo nei confronti di un bambino. (...) Come si può definire qualcosa che sta crescendo?Qui e ora definite... e la cosa si è mossa al di là della vostra definizione. Come si può demarcare ciò che è in espansione?

( L'arte di ricrearsi. Osho. Ed. Oscar Mondadori - pp 5/6 )

Friday, April 17, 2009

Nodi



" State giocando un gioco.
Giocate a non giocare alcun gioco.
Se io vi dimostro che state giocando,
infrango le regole e voi mi punite."

(Nodi, Ronald Laing. Ed Einaudi )

Tuesday, April 14, 2009

Volare


"...Affinchè mediti e impari che l'incosciente temerarietà non può dare alcun frutto.
Tutto ci è ignoto, e tutto della vita è imperscrutabile,
tranne che siamo al mondo per mangiare, e campare il più a lungo possibile."
Nessun gabbiano, mai, si leva a protestare contro le delibere del Consiglio,

ma la voce di Jonathan si levò.
" Incoscienza? Condotta irresponsabile? Fratelli miei! - gridò -

Ma chi ha più coscienza d'un gabbiano che cerca di dare un significato,
uno scopo più alto all'esistenza?

Per mill'anni ci siamo arrabattati per un tozzo di pane e una sardella,
ma ora abbiamo una ragione, una vera ragione di vita...
imparare, scoprire cose nuove, essere liberi!
Datemi solo il tempo di spiegarvi quello che oggi ho scoperto..."
( Il gabbiano Jonathan Livingston, Richard Bach. Ed. BUR, pp 35 )




Perchè qualsiasi numero, vedi, è un limite, mentre la perfezione non ha limiti.
Velocità perfetta, figlio mio, vuol dire solo esserci, esser là.

( Il gabbiano Jonathan Livingston, Richard Bach. Ed. BUR, pp 68 )


Ma nessuno di loro, neppure Fletcher Lynd, riusciva a capacitarsi che
i voli del pensiero possano essere tanto reali quanto i voli nel vento e con le penne.
( Il gabbiano Jonathan Livingston, Richard Bach. Ed. BUR, pp 86 )


Un'ifinita idea di libertà, senza limiti. E il volo di precisione è un passo avanti
verso l'espressione della nostra più vera natura.
Noi dobbiamo lasciar perdere, scavalcare tutto ciò che ci limita.

Ecco il perchè di questi nostri esercizi di volo rallentato, volo veloce, volo acrobatico....
( Il gabbiano Jonathan Livingston, Richard Bach. Ed. BUR, pp 86 )



Il fatto è, Fletcher, che bisogna superarli un po alla volta, i nostri limiti, con un pò di pazienza.
Qui sta il trucco. Tu non eri ancora pronto per volare attraverso la roccia.

( Il gabbiano Jonathan Livingston, Richard Bach. Ed. Bur, pp 96 )



Devi solo seguitare a conoscere meglio te stesso, ogni giorno un pochino di più,
trovare il vero gabbiano Fletcher Lynd.
E' lui, il tuo maestro. E' lui, che tu devi capire. E' in lui che tu devi esercitarti: a essere lui.

( Il gabbiano Jonathan Livingston, Richard Bach. Ed. BUR, pp102 )






Saturday, April 4, 2009

Senza Parole

SENZA PAROLE ( Vasco Rossi )

Ho guardato dentro una bugia
e ho capito che è una malattia
dalla quale non si può guarire mai
e ho cercato di convincermi
...che tu non ce l'hai


E ho guardato dentro casa tua
e ho capito che era una follia

avere pensato che fossi soltanto mia
e ho cercato di dimenticare
di non guardare


E ho guardato la televisione
e mi è venuta come l'impressione


che mi stessero rubando il tempo e che tu...
...che tu mi rubi l'amore

ma poi ho camminato tanto e fuori
c'era un gran rumore...
che non ho più pensato a tutte queste cose


E ho guardato dentro un'emozione
e ci ho visto dentro tanto amore

che ho capito perchè non si comanda al cuore


E va bene così,


Senza parole